La leggenda di Ninfa, Lucrezia Borgia incanto e disperazione

€ 10,00Prezzo

Milano, ottobre 1816.

Angelico Vago, un nobile di origine spagnola, mostra a Lord Byron alcune preziose letytere che conserva e che Lucrezia Borgia scrisse al fratello Cesare druante la permanenza a Sermoneta. Gliele aveva inviate per distrarlo dalla frenetica attività militare che l'uomo conduceva e per informarlo della scoperta di un piccolo involto di fogli scritti a mano da un autore anonimo che gli operari avevano trovato lavorando alla fortificazione del feudo. Si trattava di un'antica leggenda medievale del luogo, e raccontava di un amore struggente, di magia, di intrighi di corte e violenze: la leggernda di Ninfa.  Nacque una fitta corrispondenza tra i due fratelli in cui Lucrezia espirmeva tutta la nostalgia e il rammarico di non poter più vivere le stesse passioni di Ninfa perché ormai si sentiva vecchia e consumata dagli eventi politici della sua famiglia. Anche Lord Byron, rileggendo secoli dopo le lettere di Lucreziasi ritrovava avvolto, dalla malinconia e racconta ad Angelico le infauste conseguenze dell'insana passione che genera azioni mostruose, richiamando alla memoria i suoi rapporti con lady Shelley e la sua sorellastra.

Contattaci
CONTATTI
INDIRIZZO: Via San Remigio 33, 20090 Vimodrone (MI)
TELEFONO: 02.83485837
EMAIL: babilonia.edizioni@gmail.com
  • Bianco Facebook Icon
  • Instagram - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle

© 2016 by LA STRADA PER BABILONIA - P.Iva 03855640615